La radio dalla propaganda ai social media. Da non perdere al #FdGTour

Pelagalli 2Nel 1895 Guglielmo Marconi inventò il telegrafo senza fili, nel 1901 la sua radiotelegrafia varcò l’oceano. Dopo gli esperimenti di radiofonia della prima guerra mondiale la Radio iniziò le trasmissioni in Italia nel 1924. Per tutti gli anni ‘20 fu uno status symbol della borghesia agiata, poi Benito Mussolini ne intuì le potenzialità propagandistiche e estese a tutti la possibilità di ascoltarla nelle piazze, nei centri rurali e nelle scuole trasformandola in un potente mass media. Da allora la storia della radio è stata ed è disseminata di sfide e opportunità: dalla “concorrenza” della TV all’avvento delle radio libere e private fino alla rivoluzione di Internet.

Ne parleremo sabato 10 ottobre a Bologna nel nostro nuovo talk show dal titolo “La Radio dalla Propaganda ai Social Media” ospitato all’interno della sezione “Il Futuro è già ieri” del Festival delle Generazioni curata da Marco Stancati.

Grazie a Giovanni Pelagalli, fondatore e curatore del Museo della Comunicazione e del Multimediale, ascolteremo l’autentica voce della propaganda attraverso le apparecchiature e registrazioni dell’epoca.

Con Dino Amenduni di Proforma approfondiremo la comunicazione politica di allora e quella dei nostri giorni mentre insieme a Francesca Clementoni di Radio Città Fujiko e Tonia Maffeo di Spreaker racconteremo il ruolo sociale delle radio libere dagli anni ’70 ad oggi e i vizi e virtù dell’emergente mondo delle web radio.

Accompagneremo la narrazione con le grafiche dell’osservatorio dei media Data Media Hub di Pier Luca Santoro.

Ci vediamo dalle 15:30 alle 17:30 presso l’Auditorium Enzo Biagi all’interno della Biblioteca Salaborsa in Piazza Nettuno 3. Se non potrete essere con noi ascoltateci in diretta streaming sul nostro canale Spreaker o seguite l’evento su Twitter con l’hashtag #socialradio.

La tre giorni di eventi della tappa bolognese del Festival delle Generazioni sarà densa di appuntamenti, uno più interessante dell’altro. Vuoi consultare il programma completo? Lo trovi qui.

Commenti

commenti

Stefano Chiarazzo

Brand PR & Social Media Manager per professione. Fondatore e curatore dell’Osservatorio Social Vip, che studia più di 600 personaggi italiani di sport, spettacolo e politica sui social media, e del Social Radio Lab, laboratorio per l’innovazione radiofonica attraverso il web e il mobile in collaborazione con numerose radio italiane e alcuni corsi di studio dell’Università La Sapienza. Collaboratore di Wired e docente di Social Media Strategy per la 24 Ore Business School.

You may also like...

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>